Grigliati esagonali

Raffinazione

Comprende tutti i processi di raffinazione, frazionamento ed arricchimento del petrolio per rendere disponibili i vari componenti per successive operazioni industriali, quali ad esempio molti processi petrolchimici, oppure per il loro utilizzo come combustibile per uso civile ed industriale e per produrre energia. Gli impianti sono normalmente localizzati onshore in luoghi strategici e ricevono gli idrocarburi liquidi ottenuti negli impianti di Oil & Gas production. Il principale processo nel quale vengono impiegati i grigliati esagonali e gli ancoraggi è:

Cracking catalitico fluido (FCC)

Questo processo ha come obiettivo la conversione di prodotti a basso valore di altre lavorazioni in prodotti di valore più elevato.
Normalmente l’FCC riceve l’alimentazione dalla colonna di distillazione sotto vuoto (frazioni pesanti) e produce tagli leggeri (venduti come GPL o inviati alle unità di alchilazione), nafta e olii leggeri (inviati all’unità di Hydrotreating), olii medi (inviati all’unità di Hydrocracking) e slurry oil che vengono venduti come olii combustibili pesanti.

La reazione di Cracking catalitico avviene in un reattore a letto fluido seguito da un rigeneratore (anch’esso a letto fluido) del catalizzatore esausto.

In testa a reattore e rigeneratore sono posizionati una serie di cicloni destinati alla separazione delle polveri di catalizzatore dalla corrente gassosa in uscita.

Sia il reattore che il rigeneratore, nonché i cicloni di entrambi, sono rivestiti da una gettata di materiale anti abrasivo che viene normalmente armata mediante l’impiego di grigliati esagonali e ancoraggi.