Hydrotreating

L’obiettivo di questo processo è di rimuovere contaminanti (zolfo, azoto, metalli) e di saturare le olefine e gli aromatici per ottenere un prodotto pulito pronto per la vendita o per sottoporlo ad ulteriori trattamenti.

L’unità di hydrotreating rimuove lo zolfo dalla nafta per poterla utilizzare in processi successivi, quali l’isomerizzazione ed il cracking catalitico; lo zolfo dalla benzina e dal diesel per adeguarli alle recenti normative sui combustibili puliti; lo zolfo dal kerosene per riscaldamento domestico; e, infine, converte il kerosene in combustibile per aerei attraverso un processo di saturazione leggera degli aromatici.

Reattore di idrogenazione

L’unità di hydrotreating è costituita da un reattore di idrogenazione (reattore del tipo down flow) in cui l’alimentazione con l’aggiunta dell’idrogeno fluisce grazie alla presenza degli interni (‘distributor and redistributor trays’, ‘mixing trays’, ‘catalyst support grids’ e ‘outlet collectors’) in un flusso dall’alto verso il basso, attraverso catalizzatori di diversi tipi a seconda delle reazioni desiderate. L’unità di hydrotreating rimuove tutti i contaminanti e satura gli aromatici e costituisce anche un pre-trattamento per le cariche del Fluid Catalytic Cracking.

Caratteristiche distintive degli interni di reattori down flow Costacurta per il processo di hydrotreating sono:

  • Presidio interno di tutte le fasi produttive di tutti gli elementi filtranti impiegati nella realizzazione degli Interni (tessitura delle tele metalliche, punzonatura, produzione di wedge wire screens)
  •  Presidio interno di tutte le fasi di costruzione degli interni dall’inlet all’outlet collector
  • Esperienza di oltre 60 anni nella progettazione meccanica e nella costruzione degli interni
  • Disponibilità di team dedicati con elevata esperienza di project management

scopri i prodotti per il settore
Hydrotreating

CONTATTACI
per maggiori informazioni